4passiRadio Casvegno
Luglio 2015

In studio:

Grande lavoro e molto entusiasmo per l’esito positivo della seconda edizione di 4 PASSI IN PADELLA

A distanza di una settimana con alcuni partecipanti di Radio Casvegno siamo tornati sui luoghi dove si è svolto l’evento 4 passi in padella per ascoltare delle testimonianze da chi ha avuto l’occasione di parteciparvi. La prima persona intervistata è Gianfranco un collaboratore della mensa che ha aiutato all’ottima riuscita dell’evento sopracitato.

Gianfranco ci conferma l’esito positivo della manifestazione e per lui è stato bello. L’obiettivo ultimo di questa simpatica iniziativa è stato che i pazienti stavano insieme e in contatto fra di loro. L’organizzazione, secondo lui, questa volta, è stata migliore dell’anno scorso e spera che vada sempre meglio.

In Villa Alta abbiamo avuto il piacere di parlare con Carlito. Per lui l’esito è stato sicuramente positivo e vorrebbe ripeterlo ogni stagione con cibi primaverili, estivi, autunnali e infine quelli invernali per mantenere l’obiettivo della socializzazione. Carlito aggiunge che questa manifestazione è partita bene l’anno scorso e continua ad andare molto bene, soprattutto per il grande entusiasmo che tutti i presenti nel quartiere di Casvegno hanno trasmesso. Per la 3° edizione lascia il compito agli organizzatori dei quali si fida.

Il nostro tragitto si ferma, momentaneamente in Valletta sede del Servizio di Socioterapia e del Club ‘74 dove intervistiamo Lorenzo che ci conferma che la manifestazione è stata molto bella e che secondo lui doveva essere aperta anche alla popolazione per combattere il forte pregiudizio che c’è sul territorio sulla nostra istituzione.

In Adorna troviamo il magnifico Colin che ci esprime il suo parere. Secondo lui l’organizzazione sociopsichiatrica durante tutto l’anno prepara feste di questo genere che vanno a mirare alla socializzazione degli utenti e degli operatori e stimolano un maggior contatto tra le equipè  pluridisciplinari. Per lui l’obiettivo è di stare assieme agli altri, creare una atmosfera rilassata senza tensioni dove c’è lo spazio per l’utente per liberare la mente e godersi uno spiedino di carne piuttosto che un’antipastino di pesce e una torta al cioccolato al laghetto. Colin, inoltre, pensa che la seconda edizione sia stata soddisfacente e molto completa sia a livello di organizzazione sia di messa in pratica, dunque se la terza edizione sarà simile alla seconda pensa che otterremo ancora un ottimo risultato.

Ora il turno della nostra ex stagiaire della Socioterapia Federica. Secondo lei è stato confermato o addirittura superato l’esito positivo della manifestazione dove è stato possibile stare tutti insieme per conoscersi e far vedere a tutti i vari reparti e le varie case. Insomma creare un bell’ambiente. I punti di forza di questa 2° edizione per lei sono state la varietà delle cibarie che sono state offerte nel percorso che, secondo lei, non era troppo lungo ne troppo corto quindi tutti sono riusciti a completarlo. Per la 3° edizione desidererebbe che ci fosse ancora più gente alla festa , purtroppo molti hanno mangiato e poi sono andati via, anche il momento della lotteria non è stato fatto perché non c’era nessuno. Federica manterrebbe tutto come prima valorizzerebbe solo di più la festa.

Ora l’intervistato è Marzio ospite della Pineta. Secondo lui è stato confermato l’esito positivo della manifestazione. Perché per lui è stato un momento in cui ha potuto incontrare persone che non incontrava da tempo.

Per ultimo abbiamo intervistato Mauro Marsiglio uno dei coordinatori della Pineta. Anche per Mauro è stata una giornata sicuramente bella, forse anche meglio dell’anno scorso. Questa era la seconda esperienza e ha potuto fare il giro completo con altre persone e dice che siamo stati fortunati anche con il tempo. È sicuramente un’esperienza da ripetere. Indubbiamente una bella occasione d’incontro. Già la prima edizione è stata molto bella, eravamo già allenati dunque dal punto di vista organizzativo è andata ancora meglio. Per la 3° edizione speriamo che ci sia, e anche se fosse come quella di quest’anno andrebbe benissimo. Stanchi ma soddisfatti Barbara, Giuseppe e io, Petra, attendiamo, ma sopratutto il nostro palato con ardente attesa, una meravigliosa 3° edizione.

Articolo di Petra Schiess tratto dal Settimanale dell’Agorà

 

Musica: Mina

Un saluto da parte della redazione di Radio Casvegno!

Progetto a cura della redazione di Radio Casvegno e Radio Gwendalyn.

Ideazione, realizzazione e montaggio:
Alan Alpenfelt
Herbert Pacton
Sergio Perdonati

Con il sostegno dell’ FSRC (Fondazione svizzera per la radio e la cultura http://www.fsrc.ch).