22 WP

Benvenuti su Radio Casvegno!Un progetto di comunicazione radiofonica di Radio Gwendalyn in collaborazione con l’Organizzazione Sociopsichiatrio di Mendrisio e i suoi fantastici ospiti, l’attiva redazione dell’Agorà e gli animatori del CARL. Ascoltate le registrazioni, podcast e interviste dalla radio che libera la mente!

RADIO CASVEGNO

Piattaforma multimediale dove registrare, trasmettere trasmissioni radiofoniche, creare e realizzare musica e video.

Radio Casvegno è una radio web che nasce nel 2011 in un progetto di collaborazione tra Radio Gwendalyn, una radio web di Chiasso e il Centro Abitativo Ricreativo e di Lavoro (CARL) presso l’Organizzazione Sociopsichiatrica Cantonale di Mendrisio. Dal 2013  il progetto si è insediata nel Parco di Casvegno, o più precisamente tra le attività dello SPAMM (Spazio Aperto MultiMediale) e si è attrezzato di uno studio di registrazione è la radio. L’intento del progetto è quello e dare voce agli abitanti di Casvegno anche aldifuori del quartiere e di coinvolgerli alla realizzazione, al montaggio e alla messa in onda delle puntate di Radio Casvegno. Il nostro punto di forza è la passione per la radio, il divertimento e la possibilità di dare libero sfogo ai nostri pensieri. In ogni puntata viene sviluppato un argomento di interesse in collaborazione con la redazione del Settimanale dell’Agorà, giornale che viene realizzato all’interno del Centro.

Daniela

La nostra sede: SPAMM, CARL – OSC, Via Agostino Maspoli, 6850 Mendrisio


“A vele spiegate”

Era la seconda volta che entravo in via Favre 5, la storica sede di Radio Gwendalyn, ma questa volta era diverso, questo era l’inizio di una storia. Ad accogliermi non c’era solo Alan, ma anche Sergio, Stefano, Petra, Alberto e Carlo. Tutti erano a proprio agio, sapevano come muoversi. Quella mattina si registrava una puntata importante, era il 13 febbraio, la giornata mondiale della radio. Alan mi ha presentata e dopo un primo sguardo e un  sorriso accogliente ero già parte del gruppo. 

Stefano chiedeva una sigaretta che finiva un attimo dopo, Petra, impaziente di leggere il suo articolo, snocciolava battute dal sapore acuto, come la sua ironia. Ognuno aspettava il suo momento, rispettando i tempi dell’altro, incoraggiandosi a vicenda. 

Pensieri, poesie, letture, repentini cambi di tono e umore, le improvvisazioni di Carlo e Stefano, così abbiamo trascorso una mattinata scoppiettante.

Al momento di rientrare, ognuno di noi ha preso con se un pezzo di quella che sarebbe diventata la nostra comune avventura radiofonica. Così, stipati in un camioncino, carichi di emozione e aspettative, oltre che di materiale tecnico e informatico, siamo partiti alla volta di Mendrisio, nel quartiere di Casvegno, in uno spazio nuovo per identità e nome (SPAMM- Spazio Aperto MultiMediale), in cui era stato ricavato un angolo per noi,  per installare la nostra piattaforma radiofonica.

Quel 13 febbraio – data destinata dall’Unesco a riunire emittenti, sostenitori e ideatori di tutto il mondo, al fine di valorizzare e celebrare il medium radiofonico – ha visto nascere un nuovo network. 

A vele spiegate, il nuovo viaggio di Radio Casvegno è iniziato.

Chiara Spata

 

Per qualsiasi informazione potete scriverci a questi indirizzi: